Gratta e vinci: attenzione a quelli rubati

L’Aams ha dovuto rendere noto sul suo sito un nuovo elenco di blocchetti e numeri di gratta e vinci annullati perché fatti oggetto di furto e ricettazione. Non si ferma il fenomeno delle rapine ai danni di tabacchi e ricevitorie al fine di accaparrarsi biglietti del gratta e vinci da vendere sottocosto. I danni che ne derivano all’ignaro giocatore sono davvero notevoli: nessuna vincita e denuncia a piede libero; e possono colpire sia coloro i quali comprano gratta e vinci al mercato nero, fiorente soprattutto nel Sud Italia, ma anche chi, nella perfetta buona fede, acquista i tagliandi in negozi autorizzati che per qualche ragione si trovino ad avere tra il loro articoli, anche a loro insaputa, merce rubata.

Visto il trend crescente di questo spiacevole fenomeno sempre più appassionati di gioco istantaneo si rivolgono ai gratta e vinci virtuali, offerti in varietà e numero sempre crescente da molti casinò presenti sul web. Molto simili ai tagliandi cartacei i gratta e vinci virtuali, oltre ad essere molto più generosi in fatto di vincite elargite per quantità e qualità, sono anche sicuri al 100% perché posti sotto il costante controllo di aams. La percentuale di ritorno al giocatore sotto forma di vincite anche per i gratta e vinci virtuali si aggira comunque intorno al 90%. Aspettiamo di vedere se, come  già avvenuto per i casinò territoriali, in costante declino nei confronti di quelli online, anche per i gratta e vinci cartacei sia arrivato il momento di cedere il passo ai loro omonimi virtuali.